Digressione

post-it—“Eroi del Silenzio”.

 
eroi del silenzio

Bello o brutto? Interessante o noioso? Realistico o meno? Com’è questo libro, allora?

Innanzitutto, “Eroi del silenzio” è un libro che fugge le opposizioni binarie seppure parli proprio di un mondo diviso, lontano dalla quotidianità cui è solita la maggior parte di noi. Non so se mi è piaciuto, e forse va bene così: la trama s’ingorga in una serie di fitti flash back, perché sappiamo cos’è successo – e cosa la memoria nasconde – solo grazie al protagonista che si sottopone al rebirthing. È un modo d’affondare nei ricordi repressi, perché possano riaffiorare dopo un grande trauma. E il nostro protagonista, lo scopriamo nel frattempo, non ha avuto in destino una vita pacifica. Continue reading “post-it—“Eroi del Silenzio”.” »

 
Digressione

Consigli d’inchiostro (14)—“Chelsea & James”.

 
 
 

«Quando entro nel locale, lei non se ne accorge. Il proprietario è seduto nella stessa posizione del giorno precedente, ed io lo saluto con un cenno della mano, simulando sicurezza. “Mi sto innamorando. Me la presta dieci minuti?”»

Si parte da un futuro incerto, uno scopo prestabilito e una meta fatiscente: è questo James, il ragazzo che calca le strade di Roverside, Texas. Lo fa sotto la neve, in prossimità del tramonto, in bilico fra l’incertezza del domani e la sicurezza del volerlo raggiungere, trainato dalle sue sole forze e lungi dalle catene che la società gli ha imposto.

Forse è però oltre la soglia di un locale qualsiasi che il protagonista capisce la differenza fra il sopravvivere e il vivere: è negli occhi di Elidh, o Chelsea, nelle mani che gli ha teso e nell’inspiegabile attrazione che prova per lei dal momento in cui i loro destini si sono intrecciati.

Continue reading “Consigli d’inchiostro (14)—“Chelsea & James”.” »

 
Digressione

Consigli d’inchiostro (13) e domino letterario—“Cassandra”.

 
 
 

Cos’è il Domino Letterario? È un gioco, principalmente. E un’opportunità in più per spaziare con la fantasia. Clarissa, di Questione di Libri, ci ha parlato di quest’iniziativa nata tra le booktubers italiane e ci ha coinvolto in un’esperienza simile.
E ormai siamo alla seconda… edizione!
(Qui per il primo giro.)

Funziona così: stilata una lista delle partecipanti, la prima sceglie un libro e la seconda fa lo stesso ispirandosi alla precedente; in base a cosa? Copertina, autore, casa editrice… a suo gusto!

Le blogger e i blogger che partecipano sono:

Sara, Parliamo di Libri
Rosalba, di La Rapunzel dei Libri
Serena, di Libri che Porto con Me
Caterina, Lettere d’Inchiostro
Clarissa, di Questione di Libri
Virginia, Le Recensioni della Libraia
Simona, di Salotto dei libri
Luigi, di Everpop
Gemma, di OltreYume
Deb, di Leggendo Romance
Ale, di Leggere è un modo di volare senz’ali
Sara, di Ladra di libri

 

E noi – che seguiamo a Luigi che ha letto Reflections di Kasie West – abbiamo scelto Cassandra di Christa Wolf; perché? Per legame tematico e il rapporto che le protagoniste hanno con il… futuro.
Curiosi? Leggete di più:

Continue reading “Consigli d’inchiostro (13) e domino letterario—“Cassandra”.” »

 
Digressione

Consigli d’inchiostro (12) e domino letterario—“Fernweh”.

 
 
 

Cos’è il Domino Letterario? È un gioco, principalmente. E un’opportunità in più per spaziare con la fantasia. Clarissa, di Questione di Libri, ci ha parlato di quest’iniziativa nata tra le booktubers italiane e ci ha coinvolto in un’esperienza simile.

Funziona così: stilata una lista delle partecipanti, la prima sceglie un libro e la seconda fa lo stesso ispirandosi alla precedente; in base a cosa? Copertina, autore, casa editrice… a suo gusto!

Le blogger che partecipano sono:

Deb, di Leggendo Romance
Elisa, di Devilishly Stylish
Simona, di Salotto dei libri
Sara, Parliamo di Libri
Caterina, Lettere d’Inchiostro
Gemma, di OltreYume
Clarissa, di Questione di Libri
Serena, di Libri che Porto con Me
Virginia, Le Recensioni della Libraia

E noi – che seguiamo a Caterina che ha scelto The Heir di Kiera Cass – abbiamo letto Fernweh di Chiara Zanini; perché? Per similarità di genere (si tratta di romanzi distopici).
Curiosi? Leggete di più:

Continue reading “Consigli d’inchiostro (12) e domino letterario—“Fernweh”.” »

 
Digressione

post-it—“L’altra faccia dell’amore”.

Cosa fare se il destino decide di scombinare completamente le carte in tavola e in mano non ti rimane niente, nemmeno l’amore che ti ha travolto e salvato?

Abbiamo conosciuto Matteo in L’amore è un’altra cosa (e qui potete leggere la nostra recensione), attraverso lo sguardo di Francesca. In questo nuovo capitolo, però, Katia Anelli sceglie lui come voce narrante. Si crea lo spazio per scoprire la fragilità di un uomo che sembrava granitico, inamovibile. Eppure ancora una volta il fato (o la crudeltà?) interviene e fa crollare l’equilibrio faticosamente costruito. L’altra faccia dell’amore dimostra la variabilità degli imprevisti e di quante versioni è pieno il mondo. Continue reading “post-it—“L’altra faccia dell’amore”.” »