Il salvaparola—prèstito.

 

prèstito s. m. [dal lat. praestĭtum, propr. part. pass. neutro di praestare: v. prestare] il fatto di dare o ricevere qualche cosa (denaro, un bene, un oggetto) con l’impegno di restituirla entro un periodo di tempo determinato o non determinato.

fonte: treccani.it


 

Perché mi evoca un passaggio de “L’amico di famiglia” di Paolo Sorrentino:

Ehi avvocato! Siete qui tutti in affitto. Il mondo vi è stato dato solo in prestito. Io vi presto il mondo, quando ogni tanto lo perdete.

l.p.

Continue reading “Il salvaparola—prèstito.” »

 

Il salvaparola—condivìdere.

 
 

condivìdere v. tr. [comp. di con- e dividere] spartire insieme con altri (cose materiali o concetti astratti).

fonte: treccani.it


 

Perché è una parola di cui avere cura, soprattutto in un mondo che è sempre più portato a isolarsi e a consumare da solo la vita.

s.b.

 

69d7fbc956e610455863678b9dd91d56

Il significato della vita è trovare il tuo dono.
Lo scopo della vita è donarlo a qualcuno.

 


 COS’È IL SALVAPAROLA?

 

Il salvaparola—iridescènte.

 
 

iridescènte agg. [der. di iride]. – Di corpo o superficie che presenta i colori dell’iride soprattutto se ha riflessi mobili e cangianti. (…) In botanica, detto di alcune alghe rodofite e feofite che, se colpite da forte luce, la riflettono mostrando un’iridescenza azzurrina o verdiccia.

fonte: treccani.it


 

Perché mi fa pensare alle bolle di sapone, che sono la felicità.

s.c.

 


 COS’È IL SALVAPAROLA?