Digressione

L’altezza del papavero di Francesca Mc Laughlan

 

 

Mercoledì 30 Settembre 2020, presso gli ampi spazi della Locanda Blues in via Cassia a Roma, è avvenuta la festa di inaugurazione di Porto Sicuro Editore, all’insegna di tanti libri inediti, drink e tanto altro.

Fra le tante opere degne di nota, evidenziamo quello di Francesca Mc Laughlan, ideatrice e sviluppatrice del progetto OltreYume.

L'altezza del papavero

L’altezza del papavero di Francesca Mc Laughlan

L’altezza del papavero, suggerisce l’autrice, nasce grazie a una frase di Bruno Poli, purtroppo scomparso nel 2019.

L’uomo, che nel 2010 le ricorda come “tutte le vite meritino di essere pubblicate in un libro”, le ha permesso di raccontare e scegliere quella che conosceva meglio di tutte: quella di sua madre.
Lo scopo non è solo condividere storie e emozioni. I temi sollevati sono due: la violenza domestica e la sottrazione internazionale di minore.

Per quanto il primo argomento sia discusso spesso e ben conosciuto, il secondo è tutt’altro che chiacchierato: ogni anno tantissimi bambini vengono sottratti da uno dei due genitori che spariscono, senza preavviso, all’Estero.

Francesca Mc Laughlan spera che, attraverso quest’opera, più persone possano sensibilizzarsi all’argomento e comprendere come agire in casi come questi.

Il libro è disponibile sul sito dell’editore con uno sconto del 15%. A breve sarà possibile acquistarlo su tutte le piattaforme.

http://www.portoseguroeditore.com/product/laltezza-del-papavero/

ISBN 9788855462167

Trama:

Jane e Riccardo sono una coppia felice. Tutto sembra andare per il meglio, ma qualcosa
nel loro matrimonio cambia: lui, preda dell’alcol, diventa sempre più scostante e violento,
arrivando persino a rapire il figlio, Sean; Jane, devastata, lotta giorno e notte per riportare
il bambino in Italia, affrontando mesi di battaglie legali.
L’altezza del papavero è un romanzo basato su fatti realmente accaduti. L’autrice,
Francesca Mc Laughlan, riesce a caratterizzare così bene i personaggi, da renderli brutalmente
vivi agli occhi del lettore.

 

 

 

Commenti

commenti

 

Lascia un commento